Utilizzare la reputazione online per lanciare nuovi prodotti con successo

O La reputazione del marchio è un punto di discussione per molti marketer.

Innanzitutto, un marchio forte può guidare le vendite e il coinvolgimento meglio di un team di esperti di marketing. E poiché il 59% dei clienti preferisce provare nuovi prodotti di aziende di cui si fida, il suo marchio è come una forza organica che si propaga da sola... a patto che se ne prenda cura.

D'altra parte, non ha mai il controllo totale della reputazione del suo marchio. La stessa natura organica che lei ama le toglie anche il potere. È difficile costruire una buona reputazione e ancora più difficile cambiarne una cattiva.

Ma, se usata correttamente, la reputazione del suo marchio può aiutarla a creare prodotti migliori. Può darle una lettura di ciò che i clienti desiderano, aiutarla a ottenere dati precoci sui casi d'uso e persino trovare i canali migliori per generare consapevolezza su determinati prodotti o funzionalità.

Infatti, ci sono quattro modi chiave in cui può utilizzare la reputazione del suo marchio per sviluppare lancio nuovi prodotti con successo. E poiché la conoscenza è potere, questi passaggi possono (e devono) essere implementati come parte dei suoi cicli di comunicazione regolari.

 

Quattro modi per utilizzare la reputazione del marchio nel lancio di un prodotto

La reputazione del suo marchio non è solo ciò che le persone pensano della sua azienda. Voglio dire, certo, questa è una parte importante. Ma il detto dice che si può dare solo a prima impressione. Questo è diventato particolarmente vero dopo l'ascesa dei social media, e certamente influisce su come e dove sfruttare la sua reputazione quando crea e lancia nuovi prodotti, servizi o funzionalità.

La reputazione del marchio influisce anche sul modo in cui le persone percepiscono ciò che offrite, il che significa che influirà sul fatto che le persone prestino o meno attenzione a un nuovo prodotto. E se sta investendo tempo e budget nel lancio di un nuovo prodotto, non può permettersi di correre rischi inutili.

Ecco perché lei vorrà (e forse anche è necessario ) per sfruttare al meglio la reputazione del suo marchio in questo momento importante per la sua attività.

1. Valutare la conversazione

Gli strumenti di ascolto sociale le offrono una visione senza precedenti di ciò che le persone dicono della sua azienda. Sì, la conversazione con il suo marchio modella questo dialogo in modo importante. Ma l'unico modo per ascoltare ciò che dicono è prestare attenzione.

Che paghi strumenti di ascolto sociale o assuma dei community manager, questa è una parte fondamentale della gestione della sua reputazione. E poiché i social media sono la piattaforma più strettamente legata alla reputazione, è lì che otterrà il massimo da questo investimento, soprattutto in una fase iniziale dello sviluppo del prodotto.

Perché fa parte dell'intero processo. Non può cercare di inserire il brand marketing solo nella fase finale del lancio di un prodotto; deve utilizzarlo il più presto possibile. L'ascolto della conversazione sulla sua azienda le dirà che cosa le persone vogliono o si aspettano da lei.

E queste conversazioni avvengono tra i clienti più appassionati del suo marchio, il che aggiunge ulteriore peso a ciò che dicono.

2. Interagire con i detrattori

Spesso siamo tentati di disconnetterci dalla negatività, per eliminare i commenti negativi o per minimizzare la loro influenza. Ma come ha detto Warren Buffett, "ci vogliono 20 anni per costruire una reputazione e cinque minuti per rovinarla".

La cosa peggiore che può fare è cercare di ignorare i clienti insoddisfatti. Dopo tutto, le persone che si lamentano tendono ad essere preziose fonti di informazioni. Pensi a James Bond che setaccia il covo del cattivo dopo essere stato invitato a prendere un tè e dei biscotti.

Quando i clienti insoddisfatti condividono con lei il loro feedback, le offre l'opportunità di confrontarsi direttamente con loro. Anche se si tratta di un messaggio privato o di un commento su un post generico, ogni voce negativa è un'opportunità per lei di reagire e riscrivere l'impressione del suo marchio.

Dopo tutto, un'esperienza positiva potrebbe far cambiare loro idea.

Queste interazioni miglioreranno la reputazione del suo marchio e la aiuteranno anche a capire meglio i punti dolenti che le persone sperimentano, il che la aiuterà a evitare problemi simili quando cercherà di lanciare un nuovo prodotto.

3. Raccogliere molti (e molti) dati

Per la maggior parte dei marketer e dei proprietari di prodotti, questo non è un problema. Ma quando si tratta di reputazione del marchio, non è necessario essere così interessati al tipo di dati che gli analisti SEO amano. Quello che sta cercando sono dati vecchio stile: le recensioni dei clienti.

Lo sviluppo di un nuovo prodotto richiede molte parti in movimento, sia all'interno che all'esterno della sua azienda. Ma è facile trascurare ciò che i clienti, o addirittura il clienti potenziali devono dire.

Non sto dicendo che deve reclutare migliaia di persone per testare ogni funzionalità. Ma coinvolgere i suoi clienti durante lo sviluppo del prodotto dà loro un senso di appartenenza. Incoraggia le conversazioni organiche tra il suo pubblico e consente alle persone di avere esperienze positive con il suo marchio e di raccomandarlo ai loro amici, familiari, ecc.

77% dei clienti reagiscono positivamente ai marchi che raccolgono e utilizzano il loro feedback. E poiché 94% di persone rimangono fedeli alle aziende che sono trasparenti, lei deve volere che le persone vedano dietro le quinte e si sentano parte del futuro della sua azienda.

Come ulteriore vantaggio, il coinvolgimento dei clienti fornisce anche casi d'uso e testimonianze sul perché il suo nuovo prodotto è migliore rispetto alle altre opzioni disponibili. Questo le permette di trasformare il coinvolgimento degli utenti in marketing di prodotto.

4. Sviluppare un piano di marketing intorno al marchio.

Anche una volta compreso perché i clienti amano il suo marchio, sarà ancora tentato di concentrare gli sforzi di marketing sui prodotti. Ma ai clienti moderni interessa meno sapere perché il prodotto A fa la caratteristica B meglio di un concorrente: sono più interessati a entrare in contatto con un marchio di cui possono fidarsi e che possono sostenere per gli anni a venire.

Questo ha portato a uno spostamento del mercato verso il brand marketing. Per alcune aziende, questo significa dare al marchio un'impronta più personale e orientata alle persone, mettendo le persone al centro di una strategia pubblicitaria. Altri marchi si basano su ciò che li rende unici, sia che si tratti di una missione aziendale o di un legame con la comunità.

L'importante è scoprire cosa rende speciale il suo marchio, cosa che può fare provando le altre tre tattiche di questo elenco. E quando saprà cosa funziona per la sua azienda (e, soprattutto, cosa rende speciale il suo marchio), potrà farlo, perché funziona), saprà quale parte del suo marchio commercializzerà quando spingerà il suo nuovo prodotto in libertà.

Condividi:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItaliano
Immediatamente online

E scelga quali contenuti negativi vuole rimuovere

Aprire la chat
Ha bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarla?